Proxital sviluppa innovazione condivisa con i propri Clienti, con tre punti fermi nello stile e nei contenuti, tre aspetti che per noi sono dei veri e propri pilastri del nostro agire quotidiano. Non parole vuote e teorie, ma concrete azioni che ogni giorno ci fanno evolvere, sviluppando tecnologie e prodotti all’avanguardia, sempre più performanti e innovativi.

ICONTavola-disegno-1-copia-5@2x

Tecnologia

 

Per Proxital l’investimento costante in tecnologie di produzione e ricerca è da sempre un tratto distintivo dell’azienda. La creazione ed il brevetto di nuovi materiali passa da una profonda conoscenza dei processi e dei macchinari, attraverso soluzioni proprietarie che permettono di approdare a risultati innovativi per ampie applicazioni.

Il know-how di Proxital è da sempre apprezzato anche dai produttori dei macchinari che hanno sempre affiancato e sostenuto Proxital per lo sviluppo di tecnologie performanti ed evolute, in costante miglioramento. Questo impegno si traduce poi nella realizzazione dei prodotti maggiormente innovativi sul mercato, leggeri, resistenti, hi-tech.

  • Lastratore

    La gamma delle Lastre in espansione

    <p>Proxital da qualche giorno ha installato ed avviato il nuovo impianto di lastratura e confezionamento automatizzato.</p><p>La gamma di prodotti in lastra si amplia, dallo spessore 20 fino a 120 mm, in tutte le densità: Low, Medium, High ed Extra High.</p><p></p><p>IL PILASTRO DELLA TECNOLOGIA</p><p>Tale investimento per Proxital è la prosecuzione del Piano industriale 21-23 che ha visto l&#x27;avviamento di una nuova linea di estrusione da 1.000 kg/h dedicata principalmente alla produzione di articoli in alta densità e alti spessori.</p><p>Nel corso del prossimo triennio, l&#x27;obiettivo sarà quello di portare a pieno regime le tecnologie e gli investimenti fatti, per offrire al mercato ed ai nostri clienti prodotti sempre più innovativi, performanti e sostenibili.</p>

    Leggi l'articolo »
  • ricicla-con-noi

    Da Rifiuto a Risorsa

    <p>L’economia circolare è un principio che evidenzia il fatto che le cose si influenzano reciprocamente.</p><p>La necessità quindi di creare un equilibrio, una sostenibilità, è maggiormente evidente quando si pone attenzione alla capacità dell’uomo di creare rifiuti. Con la costante crescita della popolazione mondiale, è indispensabile trasformare i rifiuti in risorse, così che si possano inserire nuovamente in un ciclo che ne permetta la trasformazione, portandoli a nuova vita ed utilizzo.</p><p>Proxital ha da sempre considerato la sostenibilità come uno dei suoi pilastri fondanti e agisce concretamente per realizzarla. Uno dei suoi fiori all’occhiello è l’impianto di riciclo completo per il riutilizzo degli sfridi di lavorazione di Polietilene e Polipropilene espanso, sia della produzione interna che dei nostri Clienti, che danno vita a nuovi prodotti 100% riciclabili e rigenerabili. Scopri di più.</p>

    Leggi l'articolo »
ICONTavola-disegno-1-copia-4@2x-1

Condivisione

 

Le idee migliori, sono quelle che poi si realizzano. Questa filosofia ha caratterizzato Proxital dalla sua fondazione, creando innovazione condivisa con i propri Clienti. Proprio dalle richieste e dai quesiti dei Clienti, la divisione R&D di Proxital ha elaborato i nuovi materiali che poi sono stati realizzati. Il dialogo è continuo e la ricerca delle soluzioni una costante. Grazie ai nostri Clienti abbiamo sempre trovato nuovi stimoli e nuove sfide da vincere, superando ogni volta il limite tecnico del materiale o del macchinario, sviluppando nuove soluzioni che ne hanno permesso la realizzazione. La filosofia del miglioramento continuo trova nei nostri Clienti lo stimolo perfetto, per innovare davvero, insieme.

  • refoam1000

    Aggiornamento CONAI dal 1° aprile 2024

    <p>Dal 1° aprile 2024 entrano in vigore i nuovi valori per il contributo ambientale (o CAC) per gli imballaggi. </p><p>Di seguito le variazioni previste:</p><p></p><p></p><p>I prodotti Proxital rientrano nelle seguenti classi:</p><p></p><p>Per saperne di più</p>

    Leggi l'articolo »
  • 1000x1000-Etich-20220119

    Cambiano i termini degli obblighi

    <p>Con il nuovo Decreto Legge n. 228 del 30/12/2021 cambiano i termini dell’obbligo di Etichettatura Ambientale degli imballaggi. Questo D.L. all’art. 11 prevede la sospensione dell’obbligo fino al 30 giugno 2022 e inoltre, consente la commercializzazione di prodotti privi dei nuovi requisiti già immessi in commercio o già provvisti di etichetta, posticipando al 1° luglio 2022 l’esaurimento delle scorte degli imballaggi non conformi.</p><p>Entro il 30/01/2022 il Ministero della Transizione Ecologica pubblicherà le linee guida tecniche per l’etichettatura e a seguito di queste, verranno fatti gli eventuali adeguamenti.­­</p><p>PROXITAL ha già adempiuto ai propri obblighi in quanto produttore, etichettando tutti gli imballaggi con la dicitura prevista per legge.Per aiutare i nostri clienti abbiamo creato la sezione ETICHETTATURA sul nostro sito web, in cui è possibile trovare facilmente risposte, tabelle e indicazioni per trasferire la corretta informazione sulla natura del materiale ai propri destinatari, apponendo etichette fisiche o altri sistemi digitali, come qrcode, app, siti web.</p>

    Leggi l'articolo »
ICONTavola-disegno-1-copia-3@2x

Sostenibilità

 

Dal 1998 abbiamo fatto una scelta precisa: adottare un sistema di produzione di plastica sostenibile, riciclabile, rigenerabile all’infinito. Per questo motivo utilizziamo tecnologie di espansione che non alterano chimicamente le materie prime utilizzate. Questo permette la totale rigenerabilità di ogni singolo prodotto alla fine di ogni ciclo di utilizzo.

Anche gli sfridi di lavorazione delle plastiche espanse sono totalmente rigenerabili, portando quasi a zero il carbon footprint di questi prodotti.

In questo preciso ambito, Proxital offre un servizio personalizzato in base alle esigenze del singolo cliente e della singola lavorazione, con un occhio sempre rivolto alla sostenibilità.

  • 1000x1000-Dem-Sole24

    Il Sole 24 Ore parla di Proxital

    <p>Oggi sul Sole 24 ore si parla di Proxital tra le imprese attive nella difesa della salute e dell’ambiente.</p><p>Non tutte le plastiche sono uguali. Proxital dalla sua fondazione produce solo materiali sostenibili, ma è particolarmente importante ed urgente dimostrare con scientificità il loro grado di compatibilità ambientale e comunicarlo all’esterno, confutando le errate convinzioni del mercato e del consumatore finale.</p><p>Grazie al supporto ed alla consulenza di Assindustria si sta lavorando per la creazione di un modello validato per il calcolo della Carbon Footprint delle plastiche espanse. Proxital produce Foam a celle chiuse, 100% riciclabile e rigenerabile e sta contribuendo attivamente per l’elaborazione di un calcolatore uniforme, funzionale e valido ai fini della norma ISO 14067 per quantificare le emissioni di CO2 per la produzione degli espansi plastici.</p><p>Il mercato ha bisogno di chiarezza e riferimenti certi, anche alla luce delle nuove richieste di Bilancio di sostenibilità ESG da parte di diversi soggetti istituzionali e bancari. Proxital ha recentemente introdotto REFOAM, una nuova tecnologia produttiva che ha interessato l’intera gamma per l’ampio utilizzo di materie prime rigenerate.</p>

    Leggi l'articolo »
  • 1000x1000-Refoam05

    10 grammi di sostenibile leggerezza: Refoam 0,5

    <p>Per Proxital essere green è molto più di una dichiarazione di intenti: è uno dei pilastri che ha dato vita all’azienda, perseguendo la sostenibilità come modus operandi di tutta la produzione.</p><p>Oggi Proxital presenta un’innovazione unica nel panorama mondiale, il Refoam 0,5, un innovativo materiale espanso che riesce ad offrire un metro quadro di protezione utilizzando solo 10 grammi di plastica.</p><p>Le prestazioni in termini di resistenza e scivolosità sono pari a quelle di foam con spessori doppi, ma grazie a Refoam 0,5 le bobine hanno una lunghezza doppia a parità di volume. Questo significa ridurre nei fatti il traffico su gomma e l’utilizzo delle risorse, garantendo al contempo un risparmio economico importante per l’imballo delle merci. Refoam è prodotto con una percentuale di mate­riale riciclato che può arrivare anche al 100%.</p>

    Leggi l'articolo »
Torna SU

Torna SU